DE / FR / IT
SB_Intro1_Seg_1104x412_visionproblems_mountainrangeFINAL.jpg

I difetti
visivi

Miopia, ipermetropia, astigmatismo, presbiopia...
ecco nel dettaglio
quali sono i difetti più comuni
e come correggerli.

LA MIOPIA

Il miope vede male da lontano, perché l'immagine si forma davanti alla retina, ma vede bene da vicino.

Scoprite di più

L’IPERMETROPIA

L'occhio dell'ipermetrope è troppo corto e forma l'immagine di un oggetto all'infinito dietro la retina. L’ipermetrope vede meglio da lontano che da vicino. La sua visione nitida viene prodotta da un accomodamento che genera, a lungo andare, affaticamento visivo.

Scoprite di più

L'ASTIGMATISMO

L’astigmatismo provoca una distorsione delle immagini laterali. In effetti, a differenza di una persona miope o presbite, un astigmatico vede in genere più o meno bene sia da vicino che da lontano. Soltanto il contorno delle immagini sembra deformato in alcuni casi. 

Scoprite di più

LA PRESBIOPIA

La naturale evoluzione della vista porta la maggior parte delle persone di età superiore a 40 anni alla presbiopia. Poiché l'occhio non riesce più a definire un'immagine nitida, il presbite ha difficoltà a vedere da vicino. I primi disturbi vengono riscontrati generalmente nella lettura.

Scoprite di più

Lo strabismo

Questo difetto visivo è spesso causato da uno squilibrio dei muscoli responsabili dei movimenti del bulbo oculare. Lo strabismo produce spesso una visione raddoppiata.

Scoprite di più

L’ambliopia

L’ambliopia porta ad avere un occhio meno attivo dell'altro che finisce col perdere pian piano la sua efficacia visiva. È quindi essenziale una rieducazione precoce.

Scoprite di più

La discromatopsia

La discromatopsia è un disturbo che comporta una scarsa percezione di alcune tonalità, come il verde o il blu.

Scoprite di più